Cobbler di prugne

settembre 29, 2012 in Dolci al cucchiaio, Prugne

Il cobbler è un dolce al cucchiaio tipico americano, diverso nell’esecuzione ma simile nel risultato al più conosciuto crumble anglosassone. Si può fare virtualmente con tutta la frutta, ma le versioni più conosciute riguardano pesche e prugne, che vengono tagliate e mescolate allo zucchero e poi adagiate nella teglia, cotte in forno e infine coperte da una densa pastella a base di farina, zucchero e burro.

L’esecuzione è molto semplice e il risultato davvero ottimo, quindi una buona soluzione per un dolce last minute da mettere insieme in poco tempo, utilizzando frutta di stagione e pochi altri ingredienti.

Come la maggior parte dei dolci contenenti frutta cotta, servito tiepido con gelato alla vaniglia o panna liquida è garanzia di successo.

Tempo di esecuzione: 25 minuti più 45 minuti di cottura in forno
Porzioni: 6 – 8
Attrezzatura necessaria: 2 ciotole, tortiera in vetro o ceramica adatta ad essere portata a tavola (io ho usato una teglia rettangolare di ceramica di 33 x 23 cm)

Ingredienti

Prugne mature e succose (non usate quelle dure come il marmo che sovente si trovano in commercio): kg 1
Amido di mais (maizena): gr 30
Cannella in polvere: 1 cucchiaino raso da té
Zucchero: gr 120 per le prugne + 30 per la pastella
Burro: 60 gr + una noce per imburrare la teglia
Farina di mais: gr 60
Farina 00: gr 65
Lievito per dolci: 1 cucchiaino raso da té
Bicarbonato di sodio: un terzo di cucchiaino da té
Uova: 1, leggermente sbattuta
Latte: ml 60

Procedimento

Accendete il forno a 200°. Lavate e tagliate le prugne a fette nel senso della lunghezza (foto 1, foto 2). Ricavate circa 6-8 fette da ogni prugna e riunire in una terrina (foto 3). Mescolate le fette con i 120 gr di zucchero, la maizena e la cannella (foto 4). Imburrate bene la teglia e sistemate le prugne sul fondo (foto 5). Infornate e cuocete per circa 25 minuti, fino a quando la frutta ribollirà dolcemente.

Mentre la frutta cuoce preparate la pastella. In una ciotola riunite le farine, il lievito, il bicarbonato, i 30 gr di zucchero e il burro a temperatura ambiente, tagliato a pezzettini (foto 6, foto 7, foto 8). Lavorare rapidamente con le mani fino ad ottenere grosse briciole (foto 9). Aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e il latte e mescolate con una forchetta (foto 10, foto 11). Il risultato è una pastella densa e grossolana.

Estraete la teglia dal forno (foto 12), abbassare il forno a 180° e distribuire la pastella sulla frutta calda (foto 13). Non serve coprire con precisione l’intera superficie perché il calore farà distribuire la pastella in maniera più o meno uniforme.

Infornare nuovamente e cuocere per altri 20 minuti circa, fino a quando la superficie sarà dorata (foto 14, foto 15).

Lasciare raffreddare, servire tiepido, volendo con gelato alla vaniglia o crema o con panna liquida.