One crust pie di ciliegie all’anice stellato

giugno 24, 2012 in Ciliegie, Crostate

Ecco un’altra versione di questo semplice e delizioso Pie, rustico e senza insidie nella preparazione. One crust significa semplicemente che la crostata non prevede un coperchio di pasta, cosa che succede nel tradizionale Pie (vedi ad esempio il Double Crust Pie alle fragole su questo sito.

Questo dolce è nato per essere presentato alla manifestazione Agrico/Ultura di giugno 2012 il cui tema era l’utilizzo delle spezie in cucina. Per il suggerimento di questo abbinamento di successo ciliegie-anice stellato ringrazio sentitamente Marlena Buscemi, gastronoma e cuoca di grande talento e intuito e tra le fondatrici dell’associazione PePa – Palati Educati Palati Appagati, che mi ha ospitata al laboratorio di cucina citato poc’anzi.

Chi non dovesse essere grande fan dell’anice stellato, può benissimo ometterlo ottenendo un’ottima crostata di ciliegie non speziata.

Tempo di esecuzione: 30 minuti, più altri 30 per il riposo della pasta sucrée in frigo più 35-40 minuti di cottura
Porzioni: 8-10
Attrezzatura necessaria: mixer (facoltativo), mattarello, leccarda o teglia da crostata con fondo rimuovibile, levanoccioli, ciotola

Ingredienti

Per la pasta sucrée
Farina: 250 gr
Burro freddo: 125 gr
Zucchero a velo: 75 gr
Uova: 1
Sale: un pizzico

Per il ripieno
Ciliegie mature e sode: kg 1
Zucchero: 100 gr
Anice stellato : 2 stelle macinate o la punta di un cucchiaino se si utilizza la polvere

Per rifinire e glassare
Uova: 1 (il tuorlo per “impermeabilizzare l’interno e l’albume per glassare l’esterno)
Zucchero di canna: 3 cucchiai
Burro: 20 gr

Procedimento

Pesare gli ingredienti. Setacciare la farina nel boccale del vostro mixer (foto 1). Aggiungete il burro (foto 2), l’uovo (foto 3), setacciate lo zucchero e il pizzico di sale (foto 4). Se non possedete un mixer o semplicemente preferite lavorare con le mani, seguite le istruzioni della pasta frolla, aggiungendo lo zucchero a velo insieme alla farina.

Azionate il mixer e osservate l’impasto: è pronto appena raggiunge l’aspetto di grosse briciole (foto 5), in circa 10-15 secondi. Spegnete il mixer e versate il contenuto su una spianatoia di marmo o di legno (foto 6). Impastate velocemente e formate un grosso disco (foto 7). Avvolgete con pellicola e riponete in frigo per almeno 30 minuti.

Preparate le ciliegie privandole del nocciolo con l’apposito attrezzo (foto 8) e mettetele in una ciotola. Tenetele da parte e aspettate ad aggiungere lo zucchero altrimenti si formerà molta acqua.

Accendete il forno a 200°. Estraete la pasta sucrée dal frigo e stendetela con il matterello su una superficie bene infarinata (foto 9), avendo l’accortezza di farla ruotare su se stessa spesso in maniera da non farla attaccare. Ottenete una sfoglia di circa 35 cm di diametro, con l’aiuto del matterello trasferitela su una leccarda foderata di carta da forno oppure su una teglia da crostata con fondo rimuovibile debitamente imburrata (foto 10, foto 11, foto 12). Rompete l’uovo e separate il tuorlo dall’albume. Con un pennello da alimenti spennellate la parte centrale della pasta con il tuorlo (foto 13).

A questo punto, frullate con un macina caffé le due stelle di anice stellato (attenzione perché il profumo è molto persistente), aiutandovi con un cucchiaio di zucchero prelevato da quello pesato per la torta (foto 14, foto 15). Unite l’anice stellato al resto zucchero e versate il tutto sulle ciliegie e mescolate bene (foto 16).  Versate le ciliegie sul cerchio delimitato dal tuorlo, sistemandole con le mani (foto 17). Spargete sulle ciliegie dei fiocchetti di burro (foto 18). Ripiegate i bordi della pasta verso il centro, spennellateli con albume e cospargete con una generosa manciata di zucchero di canna (foto 19, foto 20, foto 21). Infornare per circa 45 minuti. Durante la cottura, le ciliegie potrebbero fare molto liquido, specialmente in annate particolarmente piovose. Munitevi di pompetta da arrosti (foto 22)  e quando vedete il liquido sobbollire nella crostata aprite il forno e facendo attenzione a non scottarvi rimuovete il liquido in eccesso. Terminate la cottura quando la superficie della pasta sucrée è ben dorata (foto 23).

Fate raffreddare completamente prima di servire (foto 24, foto 25, foto 26) e volendo accompagnate la fetta di Pie con panna liquida o leggermente montata.