Crema pasticcera

maggio 19, 2012 in Ricette base e decorazioni

Questa è una ricetta facile e, soprattutto, infallibile, per avere una perfetta crema pasticcera senza ansie.

Chiunque si sia cimentato in questa preparazione infatti, si sarà scontrato almeno una volta con la temutissima crema “impazzita” ossia quella dove le uova si separano dal resto raggrumandosi. A quel punto, nonostante i rimedi dell’ultimo minuto, spesso l’unica soluzione è buttare via tutto. La rovina della crema avviene per questioni di calore, infatti è facile che, mentre si porta il composto di uova alla giusta temperatura che consenta agli amidi di esercitare il loro potere gelificante e quindi di fare addensare la crema, si tocchi il punto di ebollizione, cosa che causa appunto la separazione delle uova.

Sono molti i metodi per evitare che questo accada, come ad esempio fare la crema a bagnomaria e non sul fuoco direttamente, ma nessuno eguaglia quello che vi sto per presentare. Una volta sperimentata sarà la vostra ricetta per sempre!

Tempo di esecuzione: 15 minuti
Attrezzatura necessaria: una ciotola, fruste elettriche, frusta a mano, pentola

Ingredienti

Latte intero fresco: 1 litro
Tuorli d’uovo a temperatura ambiente: 7
Zucchero: 250 gr
Amido di mais (maizena): 70  gr
La scorza di 1 limone grattugiata o un baccello di vaniglia

Procedimento

Versare il latte in una pentola e metterlo su fuoco moderato (foto 1). Mettere i tuorli in una ciotola (tenere gli albumi per un altro utilizzo) insieme allo zucchero e alla scorza di limone (foto 2) o i semi all’interno del baccello di vaniglia. Montare con le fruste elettriche fino a che il composto sarà chiaro e spumoso e quasi triplicato in volume (foto 3). Aggiungere la maizena e incorporare, aggiungere un mestolo di latte dalla pentola per facilitare l’operazione (foto 4, foto 5).

Quando il latte ha quasi raggiunto l’ebollizione, versare il composto di uova SENZA mescolare (foto 6). Questo è infatti il punto cruciale. Il composto di uova, pieno d’aria, galleggerà sul latte senza attaccarsi al fondo della pentola. Aspettare che il bollore del latte abbia raggiunto il centro del composto di uova, che comincerà a formare bolle simili a piccoli vulcani (foto 7). Con una frusta a mano a questo punto mescolare energicamente, allontanando la pentola dal fuoco (foto 8). Saranno sufficienti 10-15 secondi per ottenere una crema densa e omogenea, senza grumi. Trasferire immediatamente in una ciotola e coprire con pellicola a “contatto”, cioè appoggiata direttamente sulla crema (foto 9, foto 10); questo impedirà il formarsi di una crosticina solida.

Lasciare intiepidire e utilizzare.